Spedizioni dagli artigiani locali
Scopri come funziona

Come si conserva il formaggio pecorino fresco? 5 consigli utili

13/09/2021

Come si conserva il formaggio pecorino fresco? 5 consigli utili

Fresco, stagionato e in gustose varianti: ecco come conservare il formaggio pecorino siciliano

Dal sapore deciso ma equilibrato, e dall’odore speziato, il pecorino siciliano, o meglio “o picurinu”, così come viene chiamato in dialetto, ha origini antichissime: Plinio, tra il 23 e il 79 a.C. lo includeva tra i formaggi nazionali nell’Enciclopedia sul mondo naturale, ma pare risalire ai tempi dell’arrivo dei greci in Sicilia, intorno al 735 a.C.

Oggi specialità indiscussa del territorio siculo, viene ancora prodotto con le tecniche tradizionali, rimaste immutate nel tempo.

Attenzione però a preservare gusto e freschezza una volta che l’hai acquistato!

Ecco allora delle semplici, ma fondamentali regole, su come si conserva il formaggio pecorino fresco, o più o meno stagionato.

5 consigli su come conservare il formaggio pecorino (e non solo)

Per preservare il gusto, gli aromi e la freschezza del pecorino, ma tutti i formaggi a pasta semicotta e dura in generale, è ideale prevedere la conservazione in una cantina, che assicuri temperatura fresca, umidità e areazione.

Chi però non è così fortunato da possederne una, può comunque seguire queste poche ma essenziali regole su come conservare il formaggio pecorino fresco in frigorifero:

1. Lascialo a temperatura costante. Deve essere compresa tra i 10° e i 15°, quindi conserva il pecorino nella parte meno fredda del frigo. La cosa importante è che il formaggio non deve mai subire sbalzi di temperatura.
2. Non usare la pellicola trasparente o la plastica. Uno degli errori più comuni è avvolgerlo con la pellicola trasparente, oppure riporlo a contatto diretto con la plastica: in questo modo si “soffoca” il formaggio impedendogli di respirare. Inoltre, il formaggio è costituito per lo più da oli e grassi, che in breve tempo assorbiranno il sapore della plastica.

come conservare formaggio pecorino
3. Conserva il formaggio nella carta. Per il pecorino fresco, o più o meno stagionato, la soluzione migliore è conservarlo in fogli di carta alimentare che, essendo porosa, protegge dall’esposizione all’aria, ma consente di respirare. Attenzione però, la carta non deve essere né troppo stretta, né troppo abbondante e ricordati di sostituirla ogni volta che consumi il formaggio.
4. Non congelare il pecorino. Il formaggio non deve mai essere congelato, perché la decongelazione altera la struttura della pasta e ne compromette le caratteristiche gustative e olfattive.
5. Toglilo dal frigorifero 2 ore prima di consumarlo. È fondamentale per fare in modo che preservi tutto il suo sapore, così da poterlo gustare a temperatura ambiente. Se lo trovi leggermente umido, puoi asciugarlo con un panno o con della carta da cucina, una pratica utile specialmente se il pecorino è sottovuoto.

Dove acquistare il pecorino siciliano?

Come abbiamo già accennato, questo formaggio è una vera e propria specialità sicula, e la zona di produzione interessa l’intero territorio della regione.

Dal gusto deciso, equilibrato, piccante quando è stagionato, il pecorino siciliano DOP è ideale per insaporire i primi piatti, ma anche in abbinamento a pane e olive, così come, ovviamente, per l’assaggio al naturale.

come conservare formaggio pecorino

Ora che sai come conservare il formaggio pecorino, non fartelo sfuggire: non hai bisogno di recarti in Sicilia per trovarlo, puoi semplicemente ordinarlo sullo shop di specialità alimentari online Bottega Sicana.

Proveniente dai caseifici locali, troverai pecorino fresco, ma anche semi-stagionato e stagionato sottovuoto.

Inoltre, vendiamo diversi tipi di formaggio pecorino, come la deliziosa versione del pecorino fresco con pepe nero in grani e quello particolare al pistacchio.

Se vuoi fare una vera e propria degustazione, ti consigliamo di provare la box formaggi pecorini, una scatola da 10 pezzi sottovuoto, che comprende il pecorino fresco stagionato, semi-stagionato, al pepe nero, con peperoncino, olive nere ed erbe aromatiche, al pistacchio e fresco alle noci.

Davvero da leccarsi i baffi!